escursione micologica a passo coe

Dicembre 2, 2011

escursione micologica a passo coe

ESCURSIONE MICOLOGICA A PASSO COE

Giovedì 15 settembre 

Siamo partiti in pochi : 16, ma con tante speranze, accompagnati dall’esperto Roberto, verso gli altipiani di Folgaria, meta invernale di sci da fondo. L’attuale rete di seggiovie, il fondo verde delle piste, ci mostra un paesaggio incantevole ed incontaminato. Però il mio pensiero va al passato quando questi luoghi furono trasformati in un imponente cantiere di guerra. Oltre ai forti, il sistema di difesa austriaco era basato su molte opere secondarie: trincee, caserme, casematte, acquedotti, centrali telefoniche e villaggi di baracche per le truppe. Fu allestito nel 1915 un imponente ed articolato sistema di teleferiche collegato con le stazioni ferroviarie di fondovalle della Val d’Adige e della Valsugana.       

Oggi invece, quel sistema, in versione moderna e di pace, è in funzione turistica: i cannoni sparano neve e le baracche sono state convertite in rifugi ed osterie per il ristoro di sciatori e cercatori di funghi come noi.

Dopo la fine della guerra 1915/18, queste popolazioni, al rientro dalla Boemia, non trovarono i paesi distrutti dai bombardamenti, ma un territorio gravemente segnato dall’occupazione militare. Particolarmente drammatico lo stato delle foreste, dove oggi con i nostri cesti cerchiamo, fra la ricreata vegetazione, qualche “brisa”.

Anche in questa valle, per molti, l’emigrazione fu una svolta necessaria, imposta da un diffuso stato di povertà. Solo a partire dagli anni cinquanta, gli altipiani tornarono a vivere. Forse, memore del passato, oggi Folgaria sta impegnando su questi territori notevoli risorse. Si tratta di una grande opera di sbancamento per costruire un lago artificiale da cui prelevare l’acqua necessaria alla creazione della neve programmata e portarla ai numerosi cannoni posizionati lungo le piste. Anche questo lavoro però violenta e modifica il territorio, aggredito non da velleità militari, ma da pacifiche ruspe. A protezione e difesa di questo luogo, svettano tre missili, già in postazione di lancio, della ex base Nato, definita in codice ”Tuono”. Alle 14.30, un funzionario del Comune di Folgaria, ci ha accompagnati dentro il recinto ed illustrato in modo esauriente e coinvolgente, la funzione di questa base, altamente tecnologica, dismessa nel 1977.

Ma perchè conservarla in tale zona già provata dalle guerre e dalla fucilazione, a Malga Zonta, di 14 partigiani dell’agosto 1944?. Folgaria si è appropriata di questa base, ricostruita e conservata in modo perfetto, per farne un luogo della memoria. Forse nel periodo della “Guerra fredda” ha rappresentato una forza di dissuasione per un’altra guerra vera.

Queste considerazioni mi venivano alla mente mentre tornavo dalla lunga mattinata di ricerca dei funghi che purtroppo si erano fatti desiderare: il cesto era semivuoto ma la camminata piacevole e salutare.

Abbiamo pranzato, chi al sacco e qualcuno all’Osteria Stua, gestita da un coscritto di Roberto, che ci ha dato appuntamento alla prossima “buttata” di brise. Il controllo del raccolto è stato semplice : quasi tutti hanno trovato qualche porcino, pochi i finferli, qualche vescia fresca e giovani esemplari di “Sarcodon imbricatus”, volgarmente conosciuto come “lingua di vacca”che, seccato e macinato, dà una profumata polvere da usare per arrosti e risotti.

                          

A fine visita il piccolo bus ci ha riportati alla nostra base di partenza; nonostante la scarsità dei funghi raccolti l’escursione è stata ritenuta da tutti interessante ed istruttiva, sia dal punto di vista del paesaggio che da quello della conoscenza di un periodo molto difficile del nostro tempo, periodo nel quale si è sfiorata la guerra atomica.

                      Bruno Mazza

Ultimi Articoli

Ecco gli ultimi articoli del nostro Archivio, scopri il Gruppo Micologico Don Porta.

Visita all’esposizione “Artigiano In Fiera” martedi’ 5 dicembre 2023

Partenza di buon’ora per giungere in Fiera presto onde evitare il flusso di coloro che si dirigono a Milano per lavoro. Sosta per la pausa caffè e si r

Escursione micologica a Passo Tremalzo Martedi19 settembre 2023

Escursione micologica a Tremalzo Martedi 19 settembre 2023 Come da programma ci si è ritrovati in sede per raggiungere il Passo di Tremalzo, locali

Escursione micologica alle Regole di Castelfondo giovedì 07 settembre 2023

ESCURSIONE MICOLOGICA ALLE REGOLE DI CASTELFONDO – Giovedi 07 settembre 2023 Vista la scarsa adesione alla prevista escursione micologica alle Reg

Escursione naturalistica sul Monte Baldo

Escursione Naturalistica sul Monte Baldo Domenica 20 agosto 2023 Il giorno 20 agosto, il Gruppo Micologico ha organizzato un’ escursione naturalis

Trekking da passo Rolle, Baita Cervino con salita al Cristo Pensante 6 agosto 2023

Il giorno 6 agosto un buon numero di persone ha preso parte a una delle più classiche escursioni nel parco naturale delle Pale di San Martino: il trekkin

Alla riscoperta della Val Genova Domenica 09 luglio 2023

Escursione alla “Riscoperta della Val Genova” Domenica 09 luglio 2023 E’ difficile immaginare un percorso che sia più suggestivo al pari del

Escursione al lago di Nambino- Domenica 11 giugno 2023

Gita al lago di Nambino DOMENICA 16 GIUGNO A distanza di circa un mese dalla gita culturale del nostro gruppo in Romagna, andata benissimo,

Viaggio a Comacchio, navigazione sul Po, Ravenna ed i suoi mosaici. sab.13/dom. 14maggio 2023

Comacchio, navigazione sul Po e Ravenna ed i suoi mosaici Sabato 13 maggio il Gruppo Micologico è partito per Comacchio, in provincia di Ferrara. Il t

Escursione micologica a Ronzo Chienis e pranzo sociale. Domenica 16 ottobre 2022

Escursione micologica con pranzo sociale a Ronzo Chienis in Val di Gresta Domenica 16 ottobre 2022 Il 16 ottobre 2022 il nostro Gruppo ha fatto

45° Mostra micologica. Sab.08 e Dom. 09 ottobre

46°MOSTRA  MICOLOGICA a RIVA del GARDA Sabato 08 e domenica 09 ottobre 2022 Nonostante le previsioni che indicavano una scarsità di fungh

Mettiamoci in contatto

Il Gruppo Micologico e protezione flora alpina don Pietro Porta fondato nell'anno 1967 ha svolto in modo continuativo la propria attività organizzando escursioni micologiche e botaniche prevalentemente in Regione Trentino- Alto Adige, viaggi di 2/3 giorni all'estero ed in Italia.

SCOPRI TUTTI I NOSTRI ARTICOLI

Scopri gli altri articoli del Gruppo Micologico Don porta sul nostro blog, le nostre gite, le mostre e tanto altro!