Gita a malga sega di ala-monti lessini 2014

Luglio 21, 2014

Gita a malga sega di ala-monti lessini 2014

ESCURSIONE A MALGA SEGA DI ALA
Domenica 15 Giugno 2014 
     

 

alt

 

 

alt

 

 

alt

GITA del 15 Giugno 2014 a Malga SEGA di Ala.    

La mattina del 15/6 ci siamo ritrovati in sede in 13 temerari, che pur in presenza di previsioni del tempo non ottimali hanno comunque deciso di dar corso alla gita/presentazione, sentito ovviamente anche il parere preventivo del signor Zomer in riguardo allo svolgimento o meno della stessa visto e considerato che purtroppo i partecipanti effettivi s´erano praticamente ridotti del 50% da quelli inizialmente iscritti. Mai decisione fu cosi´ indovinata e ricompensata dall´interessantissima esperienza vissuta, sia in termini di interesse storico culturale, che per i vecchi “mestieri” visti e non da ultimo per la clemenza del tempo.

Verso le 9.45 siamo arrivati a Malga Sega dando immediatamente corso al programma previsto. Il signor Mario – coadiuvato in maniera tangibile dalla moglie e collaboratore – ci hanno introdotto nel mondo antico delle malghe con descrizione delle relative attivita´ e con particolare riguardo a quella del casaro. Le spiegazioni fornite – supportate da moltissime ma mai supponenti informazioni tecnico/produttive – sono state sempre ottimali dandoci cosi´ l´opportunita´di ampliare dal vivo le ns. cognizioni a tale riguardo.

Hanno iniziato col mostrarci la scrematura del latte che con la panna affiorata durante la notte e´il passo necessario ed antecedente la produzione del burro. La panna estratta e separata dal latte per mezzo di vasche affioranti/percolanti e´ stata successivamente messa nella zangola in legno (specie di botticella oblunga fornita di moto orbitale) assieme a dei cubetti di ghiaccio (necessario ad ottenere e mantenere la temperatura di agevolazione agglomerazione dei grassi), che girando crea un forte sbattimento del prodotto trasformandolo cosi´ in ottimo burro casereccio.

Nel frattempo nel “parol de ram” gia´ sul fuoco il latte appena munto, assieme a quello scremato per la produzione del burro e nelle esatte quantita´ e proporzioni previste per la produzione del “formaj mezam” (nome derivante dal fatto che la miscela e´composta per una meta´ da latte intero e l´altra meta´da quello scremato), stava prendendo calore. Raggiunta la temperatura critica per fare la cagliata e´stato aggiunto il caglio animale (proviene dal vitello ed esiste anche vegetale) dopo aver leggermente spostato il paiuolo dalla fonte di calore diretta. Trascorso il tempo necessario di agglomerazione e dopo aver preventivamente provveduto a rompere con adeguati frustini la cagliata, il signor Mario provvedeva con dei teli ad estrarre il prodotto e a porlo in appositi contenitori di legno elastico, che stabiliscono poi la vera e propria cosidetta “forma del formai”. Quest´ultima – trattata in maniera opportuna ed adeguatamente salata – va stagionata poi per alcuni mesi su delle assi di maturazione, provvedendo a regolari intervalli a rigirarla su se stessa.

Inutile ricordare che – al termine di questa interessantissima presentazione – abbiamo potuto assaggiare ed apprezzare sia il tipico formaggio – prodotto ovviamente in precedenza – che l´ incomparabile burro fatto alla ns. presenza. Dell´eccellente salame nostrano – accompagnato da ottimo vino rosso o bianco sempre della casa – sono stati degli altrettanti e benvenuti accompagnatori di questo piacevole convivio, che ci ha profondamente appagati sia nello spirito ma sicuramente anche ed abbondantemente nello stomaco !

La gita e´poi continuata come da programma e fra prati in fiore e malghe, con una bella passeggiata di ca. un´ora e mezza. veniva raggiunto il rifugio Castelberto con punto panoramico sulla valle dei Ronchi e Vallagarina. Da qui – spaziando la vista verso sud – si poteva ammirare anche un bellissimo panorama su tutta la Lessinia compreso uno scorcio del ns. lago verso Garda.

Al rientro abbiamo potuto assistere – come ultima trasformazione della filiera del latte – alla produzione della ricotta. Quasi inutile aggiungere che il relativo assaggio e´stato in tutti i sensi particolarmente gradito.

Ringraziamo sentitamente la famiglia Zomer per il tempo dedicatoci oltreche´ per la cura che mostra nel tenere vivi i ricordi e valori passati, che altrimenti come memoria storica an
Al rientro abbiamo potuto  assistere  – come ultima trasformazione della filiera del latte – alla produzione della ricotta. Quasi inutile aggiungere che il relativo assaggio è stato in tutti i sensi particolarmente gradito.
Ringraziamo sentitamente la famiglia Zomer per il tempo dedicatoci oltreché  per  la cura che mostra nel tenere vivi i ricordi e valori passati, che altrimenti come memoria storica andrebbero purtroppo  persi.

 Italo Miorelli

Ultimi Articoli

Ecco gli ultimi articoli del nostro Archivio, scopri il Gruppo Micologico Don Porta.

Escursione da Ferrara di monte Baldo a malga Orsa con salita finale alla Madonna della Corona. Sabato 7 Maggio 2022

Sabato 07 maggio 2022 Originale per la sua diversità, la gita proposta al Direttivo ad inizio d’anno da Valerio Sartori, e poi guidata da Gi

CAMMINATA SUL “ SENTIERO DEI M0LINEI” Domenica 10 aprile 2022

ANELLO : LAGO BAGATTOLI-PIETRAMURATA-CENTRALE DI FIES-BAGATTOLI Domenica 10 aprile 2022 Ci siamo trovati coi mezzi propri, al lago Bagattoli

ESCURSIONE MICOLOGICA ALLE REGOLE DI CASTELFONDO

Giovedì 23 settembre 2021 Siamo partiti di buon ora per la val di Non con un piccolo bus di soli 20 posti a causa di un difficoltoso passaggio nel pae

ESCURSIONE A BELLAMONTE E A MALGA BOCCHE 31 AGOSTO 2021

 Escursione sul Lusia nel  luogo detto del “Giro d’Ali”.  Martedi 31 agosto 2021 In orario come nostro solito, siamo partiti in

45^ MOSTRA MICOLOGICA 2021

Sab. / Dom- 02/03 ottobre 2021 Mai come quest’anno c’è stata penuria di funghi ovunque per la calura e la siccità dell’estate, tanto che molti

Escursione al Giogo di Meltina Giovedi 22 luglio 2021

ESCURSIONE AL GIOGO DI MELTINA  Giovedì 22 luglio Tutti sul bus, in regola con le mascherine, per la nostra prima uscita dell’anno con meta

Escursione micologica alle Regole di Castelfondo 24/09/2020

Quest’anno come già tutti sappiamo la presenza in campo nazionale e mondiale del Covid 19. ha imposto prima con decreti statali, ed a seguire con provve

Escursione micologica in val di rabbi 15/09/2020

Partiti di mattina presto una ventina di irriducibili micologi, salgono sul pulmino della Sarcatour alla volta della destinazione stabilita. La

Micologica Passo Lavaze’- venerdi 04 settembre 2020

Dopo aver ripreso l’attività momentaneamente sospesa per l’epidemia Covid con l’escursione a passo Sella, abbiamo iniziato la serie delle gite micol

Alba di Canazei – Cima su l’Aut Domenica 13 settembre 2020

La giornata settembrina si presenta serenissima a Riva del Garda e così, partiti di buon’ora, siamo arrivati, dopo l’abituale sosta ‘di servizio’,

Mettiamoci in contatto

Il Gruppo Micologico e protezione flora alpina don Pietro Porta fondato nell'anno 1967 ha svolto in modo continuativo la propria attività organizzando escursioni micologiche e botaniche prevalentemente in Regione Trentino- Alto Adige, viaggi di 2/3 giorni all'estero ed in Italia.

SCOPRI TUTTI I NOSTRI ARTICOLI

Scopri gli altri articoli del Gruppo Micologico Don porta sul nostro blog, le nostre gite, le mostre e tanto altro!