La via occidentale – Tenno

Luglio 11, 2011

La via occidentale – Tenno

PERCORRENDO LA VIA OCCIDENTALE da San Giacomo a Tenno

Domenica 3 aprile

 

Cronaca di una passeggiata di primavera lungo “la via occidentale” verso il Tennese, la prima della stagione, 35 i partecipanti.

Occorre premettere che l’indicazione per questa escursione ci è stata data dalla pubblicazione del MAG (Museo Alto Garda) del volumetto “La via occidentale” a cura di Mimma Ballardini, Tomaso Benamati, Gianni Menotti e Monica Ronchini.

Si parte dalla sede di v.le dei Tigli a Riva d/G. diretti a S. Giacomo. Dopo aver oltrepassato l’istituto “Floriani” e aver percorso via dei Molini fino all’incrocio di via Ardaro, la prima sosta é a Villa Radi, ex villa dei baroni Fiorio di S. Cassiano. Da un imponente cancello, si scopre in mezzo al parco in lontananza la settecentesca villa; a lato del muraglione scorre, impetuoso in questo periodo, il torrente Albola. A fianco dell’ingresso della villa, si trova la cappella barocca (sec XVIII°) inserita nel muro di cinta, dedicata a S. Francesco di Paola con una piccola statua del santo in una semplice nicchia sopra la porta d’ingresso.

Si passa oltre la piccola frazione di S. Giacomo, un piccolo gruppo di case lungo il torrente Albola, una volta officina e molino; da qui, dopo il dosso del Dom e attraverso l’oliveto di Roncaglie, siamo a Deva, frazione di Riva d/G. da dove si vede tutta la piana della “Busa” con Riva ed Arco, con i grandi insediamenti industriali, turistici e residenziali, il tutto a macchia di leopardo e proviamo  grande nostalgia della nostra verde valle di un tempo.

 

                                 

     

                                                              

   

Si prosegue nella valle del Magnone, a lato della pescicoltura e quindi si sale il costone ripido e boscoso verso est fino alla chiesetta di S. Lorenzo sotto Frapporta con in alto l’imponente costruzione del castello di Tenno.

 

 

La nostra Marialisa ci illustra le caratteristiche di questo piccolo ma significativo edificio sacro risalente al XII° secolo, realizzato in pietra, con portico sul lato ovest e portale rinascimentale; si sofferma, per quanto riguarda l’esterno dell’edificio, sull’abside posta verso est con le sue lesene che decorano le finestrelle, i fregi di pietra a treccia alternati da motivi geometrici a forma di foglie/rami con rosette e due pavoni che fiancheggiano una croce, testimoni dell’antichità della costruzione.

 

                       

 

 

                                                                           

 

 

                                       

                                                                                                          

Nell’interno, ci illustra gli affreschi alle pareti tra cui il martirio di San lorenzo, il giudizio universale dell’abside e il ricordo del cardinale Adriano Castellesi da Corneto che nel sovrastante castello soggiornò per due anni nel XVI sec.

    

    

Sostiamo per un frugale pranzo al sacco nei pressi della chiesetta. Dopo il meritato riposo,  attraverso Frapporta, usciamo dal borgo medioevale di Tenno sulla piazza del Brolio con al centro fontana e lavatoio. Ci si avvia lungo il sentiero detto del “ Pil” ad ovest del paese verso la valle del Magnone, lungo un sentiero che porta al ponte di “Regol” giù in fondo alla valle, dove troviamo due molini abbandonati e i ruderi di una vecchia fucina: siamo nella fitta boscaglia.

Attraversato il ponte, raggiungiamo la sponda destra del Magnone nella  Regola di Pranzo, percorriamo il sentiero (in cattive condizioni per il crollo di tratti di muro) e raggiungiamo la S.P. 37 del Monte Tombio. Lungo un sentiero che a tratti affianca la strada asfaltata, raggiungiamo Deva e attraverso Roncaglie e S. Giacomo siamo di nuovo in sede, dove termina la nostra camminata.

                 Grazie al presidente Orazio, a Ilda, Marinella e Marialisa          

Carlo Modena

Ultimi Articoli

Ecco gli ultimi articoli del nostro Archivio, scopri il Gruppo Micologico Don Porta.

Escursione da Ferrara di monte Baldo a malga Orsa con salita finale alla Madonna della Corona. Sabato 7 Maggio 2022

Sabato 07 maggio 2022 Originale per la sua diversità, la gita proposta al Direttivo ad inizio d’anno da Valerio Sartori, e poi guidata da Gi

CAMMINATA SUL “ SENTIERO DEI M0LINEI” Domenica 10 aprile 2022

ANELLO : LAGO BAGATTOLI-PIETRAMURATA-CENTRALE DI FIES-BAGATTOLI Domenica 10 aprile 2022 Ci siamo trovati coi mezzi propri, al lago Bagattoli

ESCURSIONE MICOLOGICA ALLE REGOLE DI CASTELFONDO

Giovedì 23 settembre 2021 Siamo partiti di buon ora per la val di Non con un piccolo bus di soli 20 posti a causa di un difficoltoso passaggio nel pae

ESCURSIONE A BELLAMONTE E A MALGA BOCCHE 31 AGOSTO 2021

 Escursione sul Lusia nel  luogo detto del “Giro d’Ali”.  Martedi 31 agosto 2021 In orario come nostro solito, siamo partiti in

45^ MOSTRA MICOLOGICA 2021

Sab. / Dom- 02/03 ottobre 2021 Mai come quest’anno c’è stata penuria di funghi ovunque per la calura e la siccità dell’estate, tanto che molti

Escursione al Giogo di Meltina Giovedi 22 luglio 2021

ESCURSIONE AL GIOGO DI MELTINA  Giovedì 22 luglio Tutti sul bus, in regola con le mascherine, per la nostra prima uscita dell’anno con meta

Escursione micologica alle Regole di Castelfondo 24/09/2020

Quest’anno come già tutti sappiamo la presenza in campo nazionale e mondiale del Covid 19. ha imposto prima con decreti statali, ed a seguire con provve

Escursione micologica in val di rabbi 15/09/2020

Partiti di mattina presto una ventina di irriducibili micologi, salgono sul pulmino della Sarcatour alla volta della destinazione stabilita. La

Micologica Passo Lavaze’- venerdi 04 settembre 2020

Dopo aver ripreso l’attività momentaneamente sospesa per l’epidemia Covid con l’escursione a passo Sella, abbiamo iniziato la serie delle gite micol

Alba di Canazei – Cima su l’Aut Domenica 13 settembre 2020

La giornata settembrina si presenta serenissima a Riva del Garda e così, partiti di buon’ora, siamo arrivati, dopo l’abituale sosta ‘di servizio’,

Mettiamoci in contatto

Il Gruppo Micologico e protezione flora alpina don Pietro Porta fondato nell'anno 1967 ha svolto in modo continuativo la propria attività organizzando escursioni micologiche e botaniche prevalentemente in Regione Trentino- Alto Adige, viaggi di 2/3 giorni all'estero ed in Italia.

SCOPRI TUTTI I NOSTRI ARTICOLI

Scopri gli altri articoli del Gruppo Micologico Don porta sul nostro blog, le nostre gite, le mostre e tanto altro!